Dopo l’avvento della fatturazione elettronica obbligatoria dal 1° Gennaio 2019 per tutte le imprese che operano sul territorio italiano, si inizia a parlare dei famigerati “scontrini digitali”, che dovranno essere emessi tramite un apposito registratore telematico.

Cosa cambia per parrucchieri ed estetiste?

Così come per la quasi totalità dei settori commerciali ed artigianali avverrà l’abolizione delle ricevute fiscali e registratori di cassa, per dare spazio ai registratori telematici: degli apparecchi molto simili ai registratori ma con una nuova funzionalità, ovvero la trasmissione telematica dei corrispettivi in maniera digitale all’agenzia delle entrate.

Tale apparato, infatti, provvederà quotidianamente alla comunicazione dei corrispettivi attraverso una connessione ad internet: quando si effettua una chiusura cassa il registratore provvederà ad impacchettare i dati, firmarli in maniera digitale ed inoltrarli al sistema di interscambio.

Il nuovo Registratore Telematico


Cosa bisogna fare per adeguarsi alla nuova normativa fiscale?

Da Luglio 2019 sarà obbligatorio l’utilizzo di un registratore telematico per tutte le attività che hanno ricavi superiori ai 400.000€, tale obbligo sarà esteso successivamente a tutti gli esercenti a partire dal 1° Gennaio 2020. Per prepararsi all’utilizzo di un registratore telematico l’esercente dovrà essere accreditato all’utilizzo, effettuando un’apposita procedura attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sono previsti bonus fiscali per parrucchieri e centri estetici?

A far fronte all’ennesimo obbligo fiscale ci viene incontro un credito di imposta che sarà messo a disposizione degli esercenti che acquisteranno un registratore telematico e che darà diritto ad un bonus di 250,00 € per l’acquisto e di 50,00 € per l’aggiornamento di un vecchio sistema (ove possibile).

Quali sono i vantaggi di un Registratore Telematico?

  • Eliminazione del registro dei corrispettivi
  • Chiusura cassa digitale
  • Libretto fiscale in formato digitale della stampante
  • Resi ed annulli digitali
  • Periodo controllo: passa da 5 a 3 anni se i pagamenti superiori a 500,00 € sono tracciati
  • Controllo del dispositivo fiscale ogni 2 anni

WeGest è già pronto per l’integrazione con un RT (registratore telematico) ?

In questi mesi abbiamo stretto una partnership con una delle aziende più consosciute ad affidabili nel settore POS sinonimo di qualità ed affidabilità: Epson.

Abbiamo integrato il modello Epson FP81 II RT, attraverso il quale ogni parrucchiere, barber o estetista potrà adempiere a questo nuovo obbligo fiscale. Grazie ad una presenza capillare su tutto il territorio nazionale da parte della rete Epson, inoltre, siamo in grado di fornire assistenza e attivazione dei registratori in tutta Italia.

Contattaci per richiedere maggiori informazioni.

Comments are closed.